Tecniche di Concentrazione

In questo Articolo ti parleremo di alcune Tecniche di Concentrazione.

Ma vediamo intanto se soffri uno di questi Problemi:

  • Difficoltà a capire e raggiungere i tuoi obiettivi
  • Nebbia mentale
  • Poca Energia
  • Problemi a mantenere la concentrazione nello studio
  • Facilità di distrazione

Se senti di rientrare in una di queste categorie, allora valuta tutti i metodi per concentrarsi, che vengono descritti in questo articolo.

Cause poca concentrazione (Clicca QUI)

Le cause possono essere di natura ambientale, che possono essere risolte così:

White Noise o Rumore Bianco (Clicca QUI)

Binaural Beats o Toni Binaurali (Clicca QUI)

Modifica e controlla ambiente circostante (Clicca QUI)

Spesso le cause sono anche personali, quindi è possibile risolverle con queste tecniche di concentrazione:

Meditazione (Clicca QUI)

Nootropi per aumentare concentrazione (Clicca QUI)

Esistono diversi Metodi di Concentrazione e in particolare metodi per concentrarsi a studiare, qui però abbiamo deciso di riassumere i più efficaci e di facile applicazione.

Tecniche di Concentrazione

Cause poca concentrazione

Prima di analizzare le singole soluzione, bisogna capire le cause della scarsa concentrazione. Le cause in genere possono essere:

  • Riposo non completo
  • Nutrizione sbagliata
  • Avere altri pensieri per la testa
  • Mancanza di voglia
  • Distrazioni esterne

Quindi riassumendo le cause possono essere di natura esterna (ambientale), o cause personale ( di natura fisica, come la stanchezza, o mentale, come poca voglia o avere altre cose per la testa).

Ogni tecnica di concentrazione sotto riportata risolve uno dei due problemi, ovvero quello ambientale (White Noise, Binaural Beats, ambiente circostante) o personale (Nootropi, Meditazione).

White Noise o Rumore Bianco

Questo è uno dei metodi più adottato per concentrarsi a studiare, proprio grazie alla sua efficacia. Il Rumore Bianco o White Noise è un rumore caratterizzato dall’assenza di periodicità nel tempo e da ampiezza costante su tutto lo spettro di frequenze.

Questo suono, se ascoltato nelle cuffie, permette un isolamento totale dai rumori esterni, e quindi una concentrazione maggiore. È chiamato bianco per analogia con il fatto che una radiazione elettromagnetica di simile spettro, all’interno della banda della luce visibile, apparirebbe all’occhio umano come luce bianca.

Binaural Beats o Toni Binaurali

I Toni Binaurali (o battiti binaurali dall’inglese Binaural Beats) sono dei battiti che vengono percepiti dal cervello quando due suoni con frequenza inferiore ai 1500 Hz e con differenza inferiore ai 30 Hz vengono ascoltati separatamente attraverso le cuffie.

Producono lo stesso effetto del White Noise: concentrazione e isolamento da rumori esterni.

Modifica e controllo ambiente circostante

Le Tecniche di Concentrazione passano anche dal luogo. Per prima cosa elimina ogni suono che può interferire e quindi distrarti, esegui una sorta di pulizia acustica: silenzia il cellulare, le notifiche, le mail e qualsiasi altro suono.

Cerca un luogo che sia confortevole, ma non troppo, evita quindi il letto.

La luce naturale, se possibile, è da ricercare piuttosto che quella artificiale, una scrivania ben illuminata dal sole, per esempio, può fare al caso.

Le temperature incidono sul grado di concentrazione, se troppo alte aumenta la difficoltà a concentrarsi ( Durante l’estate la voglia di abbandonare gli studi quasi immediatamente dopo l’inizio). Meglio quindi temperature basse, ma non troppo ovviamente.

Effettua una pausa di 5 minuti ogni 30 minuti.

Sfruttali per alzarti e sgranchirti, cammina o fai degli squat sul posto, in modo da attivarti e aumentare l’ossigenazione e il flusso sanguigno al cervello.

Meditazione

La meditazione, praticata di prima mattina, è un ottima tra le Tecniche di Concentrazione, aiuta a eliminare lo stress e liberarsi di quei pensieri che non ci permettono un focus ottimale.

Praticata per 5, 10, 15 o 20 min al giorno risulta un ottimo metodo per entrare in quella modalità di flusso di pensiero, utile alla massima concentrazione.

La meditazione o Mindfullness, è molto individuale. Bisogna imparare a praticarla, e il tempo necessario può variare da persona a persona, quello su cui invece non si discute è l’efficacia.

Nootropi per aumentare concentrazione (Naturali e Farmacologici)

  • Naturale: Stack di Caffè e L-Teanina

Mescolate nel Caffè 200 mg di L-Teanina. Anche questo è un metodo di concentrazione che va preso in considerazione. Questo stack è uno dei più famosi ed utilizzati, questo perché il loro costo è molto basso, la loro sicurezza e efficacia è certificata da una montagna di studi scientifici. Queste due sostanze si trovano naturalmente nel thè, e sono il motivo per cui chi lo beve si sente più concentrato e lucido, rispetto a quando assume il caffè. Questo è il classico caso in cui una sostanza L-Teanina contrasta gli effetti negativi della caffeina, ovvero diminuisce ansia, agitazione e nervosismo.

Se volete avere invece il Nootropo già pronto in capsule vi lascio il Link al Prodotto: Caffeina + L-Teanina

  • Farmaco Adrafinil

L’Adrafinil è il precursore del farmaco Modafinil. Questo significa una volta ingerito viene metabolizzato dal nostro corpo in Modafinil. Gli effetti dei due composti sono simili, cambiano solamente le dosi. Gli effetti sono chiarezza mentale, lucidità e un aumento generale delle facoltà intellettive più alte. L’Adrafinil ti permette di aumentare la produttività e di portare a termini gli obiettivi. Le dosi di questo farmaco sono dai 600 mg ai 900 mg giornalieri, preferibilmente al mattino, poiché se assunto nel tardo pomeriggio potrebbe danneggiare la qualità del sonno.