Le Tecniche di Biohacking  sono moltissime e comprendono una miriade di campi. Scopri le più efficaci tecniche di biohacking per ottimizzare la tua salute e performance. Dalla dieta personalizzata all’allenamento mirato, esplora come la scienza e la tecnologia possano rivoluzionare la tua biologia per raggiungere il massimo potenziale. Approfondimenti sulle strategie di biohacking per un benessere totale.

Allora vediamo 9 Tecniche di Biohacking low cost da provare subito:

tecniche biohacking
Guida al Biohacking di Dave Asprey

Intanto entra nel nostro gruppo Telegram e non perderti gli aggiornamenti sul Biohacking

Biohacking Cos’è ?

Il biohacking è una pratica che consiste nell’uso di tecniche scientifiche e tecnologiche per migliorare le prestazioni fisiche e mentali del proprio organismo. Ci sono diverse forme di biohacking, dalle più semplici come l’alimentazione e l’esercizio fisico, a quelle più avanzate come l’uso di sostanze chimiche e l’impianto di dispositivi elettronici nel corpo.

In Italia, il biohacking è una pratica ancora poco diffusa e conosciuta, ma sta crescendo in popolarità tra gli appassionati di tecnologia, sport e benessere. Alcuni esempi di biohacker italiani sono il dottor Nicola Triglione, Fabio Piccini o Stefano Santori. Inoltre, ci sono alcune organizzazioni e comunità online dedicate al biohacking.

Tecniche di Biohacking

Le tecniche di biohacking includono l’uso di dispositivi e strumenti per monitorare e gestire i parametri biologici, come la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna, la quantità di sonno, la dieta, l’esercizio fisico, la meditazione, la terapia del freddo, l’uso di farmaci, integratori e sostanze cognitive. Ci sono diverse applicazioni del biohacking, che vanno dalla salute e il benessere personale, all’efficienza lavorativa e all’aumento delle prestazioni sportive.

Il biohacking può essere utilizzato per aumentare la concentrazione e la memoria, migliorare la qualità del sonno, ridurre lo stress, aumentare la resistenza fisica, e favorire il recupero muscolare. Le tecniche di Biohacking sono tecniche capaci di migliorare Performance atletiche e salutari.

Biohacking non significa sempre iniettarsi cellule staminali o provare farmaci dal costo esorbitante. Esistono tanti piccoli hack low cost, che possono comunque impattare la tua vita in maniera positiva.

L’arte del Biohacking serve a ottimizzare ogni aspetto della propria vita, indipendentemente dal budget. Quindi se abbiamo a portata di mano oggetti, alimenti, integratori o semplicemente del tempo a disposizione, allora utilizziamoli per massimizzare i nostri risultati.

Qui di seguito troverai 9 tecniche di Biohacking:

  • #1 Metti su muscoli con il Bicarbonato di Sodio
  • #2 HIIT
  • #3 Bagno Freddo
  • #4 Biohacking per bilanciare Glicemia
  • #5 Biohacking Dieta
  • #6 Terapia Luce Rossa
  • #7 Blue Blockers
  • #8 Digiuno Intermittente
  • #9 Nootropi

Dove usare le Tecniche di Biohacking ?

Ecco alcune dei campi principali dove sperimentare le tecniche di Biohacking:

  • Alimentazione mirata a limitare l’assunzione di carboidrati o potenziare l’apporto di grassi sani per una migliore funzionalità cerebrale
  • Esercizio fisico per favorire effetti benefici sul corpo, come l’aumento della produzione di endorfine e il miglioramento delle performance cognitive
  • Tecnologie all’avanguardia per l’elettrostimolazione muscolare e il monitoraggio delle prestazioni fisiche
  • Integratori per apportare alle difese elettroliti e minerali essenziali per il benessere dell’organismo, migliorando anche la gestione dello stress

Quindi non dobbiamo sperimentare cose impossibili.

Prodotti per Biohacking

Ci sono diversi tipi di prodotti utilizzati nel mondo del biohacking per ottimizzare la salute e le prestazioni umane. Tuttavia, è importante notare che l’uso di tali prodotti dovrebbe essere sempre guidato da una ricerca approfondita e supervisione professionale. Ecco alcuni prodotti comunemente associati al biohacking:

  • Integratori e Nootropici: Sostanze progettate per migliorare la funzione cerebrale, la memoria e l’attenzione. Possono includere vitamine, minerali, acidi grassi omega-3 e nootropici come la colina.
  • Dispositivi di Monitoraggio: Wearable come smartwatch o dispositivi indossabili specializzati che monitorano parametri biologici come frequenza cardiaca, sonno, attività fisica e altro ancora.
  • Strumenti di Recupero: Dispositivi come fasce di compressione pneumatica per migliorare la circolazione e accelerare il recupero muscolare.
  • Attrezzatura per l’Allenamento: Dispositivi e attrezzature progettate per migliorare l’efficacia dell’allenamento, come elettrostimolatori muscolari, fasce elastiche, strumenti di mobilità, etc.
  • Alimenti e Supplementi Personalizzati: Prodotti alimentari o supplementi creati in base al profilo genetico e alle esigenze individuali, al fine di ottimizzare la nutrizione e la salute.
  • Tecnologie di Crioterapia e Termoterapia: Utilizzo di temperature controllate o estreme per influenzare il metabolismo e il recupero.
  • Tecnologie di Meditazione e Rilassamento: Applicazioni o dispositivi che guidano la meditazione, la gestione dello stress e il rilassamento.
  • Dispositivi per Migliorare il Sonno: Prodotti come fasce per il sonno, cuscini intelligenti o app per il monitoraggio del sonno, finalizzati a migliorare la qualità del sonno.
  • Dispositivi di Elettrostimolazione: Apparecchiature che utilizzano impulsi elettrici per stimolare i muscoli e migliorare la forza e il tono muscolare.
  • Strumenti di Biofeedback: Dispositivi che misurano parametri corporei e forniscono feedback in tempo reale, come dispositivi per il controllo del respiro o per il rilassamento.

Prima di utilizzare qualsiasi prodotto di biohacking, è fondamentale fare una ricerca approfondita, consultare un professionista sanitario e assicurarsi che il prodotto sia sicuro ed adatto alle proprie esigenze.

Il Biohacking Funziona ?

Ci sono molte persone che sostengono di aver ottenuto risultati positivi attraverso la pratica del biohacking. Alcuni sostengono di aver migliorato il proprio stato di salute, la resistenza fisica e mentale, l’energia e il focus. Tuttavia, è importante notare che il biohacking è ancora un campo relativamente nuovo e non è stato ancora sufficientemente studiato.

Serve quindi informarsi il più possibile prima di procedere con qualsiasi tecnica di Biohacking.

#1 Metti su muscoli con il Bicarbonato di Sodio.

Prima cosa, sconsigliamo vivamente di utilizzare questo hacks a chiunque soffra di variazioni di pH del sangue.

Inoltre nel caso in cui, in seguito a questo Biohacks, ti ritrovassi con il fiato corto, significa che hai assunto troppo bicarbonato.

Non assumere una grande dose dopo grandi pasti.

Prendere Bicarbonato di Sodio è un ottimo modo per approcciare il Biohacking : con un costo irrisorio, potete migliorate le performance fisiche: dal sollevamento pesi all’endurance.

Quindi sì, il bicarbonato che avete in casa può essere un ottimo integratore, tanto che ha dimostrato di lavorare in maniera sinergica con la creatina, aumentando energia e resa durante allenamento. Il bicarbonato previene lo stress ossidativo post allenamento, velocizzando così i tempi di recupero. Nei diversi studi visti la grammatura di bicarbonato era di circa 1 grammo ogni 7 kg. Quindi per una persona di 70 kg la dose giornaliera era di 10 grammi, che potrebbe essere divisa in questo modo:

  • 8:00 appena alzati 2,5 g.
  • 12:00 un’ora prima di pranzo 2,5 g.
  • 16:00 pre workout 2,5 g.
  • 19:00 post workout 2,5 g.

Il bicarbonato si scioglie molto velocemente in acqua. Utilizza il bicarbonato nei giorni in cui ti alleni. Per andare sul sicuro inizia con mezzo cucchiaino prima di allenarti e nient’altro. Se non noti effetti negativi dopo uno o due giorni di allenamento, passa pure a due dosi giornaliere.

Se non noti effetti negativi, passa a tre, e cosi via fino ai 10 grammi giornalieri. Ad ogni modo non prolungare per troppo tempo questo hacks e soprattutto non abusarne se non ne hai bisogno.

In poche parole se ti alleni occasionalmente assumi 2,5 g pre e post workout senza ulteriori dosi. Se sei un atleta che ha bisogno di recuperare velocemente e si allena fino a 4 volte a settimana, allora arriva fino a 1 grammo ogni 7 kg, ma non prolungare oltre un mese questo biohacks.

#2 HIIT (High Intensity Interval Training)

Se volete avere risultati efficaci in poco tempo allora provate HIIT. Generalmente questo tipo di allenamento va fatto alla massima intensità, e dura dai 15 ai 20 min. al massimo, quindi non hai scuse del tipo “Non ho abbastanza tempo”. Magari prima di allenarti prova ad assumere 2, 5 grammi di bicarbonato di soda ed una volta finito altri 2,5 grammi dopo la doccia. Un esempio di HIIT lo trovi qui sotto.

  1. Burpees – 1 min.
  2. Riposo – 30 sec.
  3. Corsa sprint – 1 min.
  4. Riposo – 30 sec.
  5. Mountain climbers -1 min.
  6. Rest – 30 sec.
  7. Repeat

Una volta finito inizia nuovamente da capo, oppure inserisci altri esercizi e prosegui. Ricorda 1 min. di esercizi intensi e 30 sec. di pausa. Per iniziare vanno bene anche 2 giri, se arrivi a 5 allora vai alla grande.

#3 Fatti un bagno freddo

Questo è uno tra le Tecniche di Biohacking più diffusa.

La crioterapia ormai sta diventando famosissima, sia perchè la utilizzano diverse celebrità dello sport, sia perchè è particolarmente efficace per recuperare al meglio la forma fisica.
Oltretutto il freddo aiuta il tuo corpo a far bruciare grasso extra, sotto forma di calore. La cosa migliore è rimanere per 3 min. in una camera criogenica, ma un buon bagno (o doccia) freddo è un ottima soluzione low cost, ed è efficace allo stesso modo. Il freddo rinforza il sistema immunitario, riduce le infiammazioni e aiuta a bruciare grasso, l’unico aspetto negativo è il freddo stesso.

Bisogna avere tempo e pazienza per abituarsi a questa sensazione di scomfort. Quindi mai partire stando 3 minuti sotto l’acqua fredda, bensì bisogna procedere in maniera graduale. Magari alla fine di una doccia calda rimanete 10 sec. sotto l’acqua fredda ed aumentate le tempistiche una volta che avete raggiunto un buon grado di sopportazione.

Quello di Wim Hof non è un vero e proprio Libro di Biohacking , ma vi aiuterà ad apprendere la Forza del Freddo e alcune tecniche di Respirazione.

Scopri Wim Hof, Clicca QUI sotto

#4 Biohacking per bilanciare la glicemia

Bevi questo cocktail poco prima di un pasto particolarmente abbondante di carboidrati, in modo tale da non avere sbalzi glicemici.

  • 100-300 mg acido alfa lipoico 
  • 50-100 mg cromo
  • 500-1000 mg berberina
  • 2000400 mg estratto di the verde
  • 50 mg resveratrolo
  • 100 mg magnesio malato

#5 Biohacking Dieta

Ci sono molte diete e approcci alimentari che le persone possono utilizzare per biohacking. Alcuni esempi includono la dieta chetogenica, che si concentra su alimenti ad alta percentuale di grassi e bassi carboidrati, e la dieta a base di vegetali, che limita o elimina completamente l’assunzione di alimenti di origine animale. È importante trovare un approccio alimentare che funzioni per il tuo corpo e stile di vita, e consultare un professionista sanitario qualificato prima di apportare cambiamenti significativi alla tua alimentazione.

#6 Terapia Luce Rossa

La terapia con luce rossa, o terapia con luce a LED rossi (Light Emitting Diode), è una tecnica di biohacking che sta guadagnando popolarità nel contesto dell’anti-aging e del miglioramento delle prestazioni fisiche. Questa terapia sfrutta la luce a LED nella parte rossa dello spettro per promuovere una pelle più giovane, ridurre le rughe e sostenere la salute generale delle cellule.

Ecco come funziona e come può essere utilizzata come strategia di biohacking anti-aging:

  • Stimolazione del Collagene e dell’Elastina: La luce rossa a LED penetra nella pelle stimolando la produzione di collagene ed elastina, due proteine fondamentali per la salute della pelle e l’elasticità, aiutando a ridurre l’aspetto delle rughe e a migliorare la tonicità della pelle.
  • Miglioramento della Circolazione Sanguigna: La luce rossa contribuisce a migliorare il flusso sanguigno nella pelle, fornendo nutrienti e ossigeno alle cellule, e supportando così la rigenerazione cellulare e il mantenimento di una pelle sana.
  • Antinfiammatorio e Cicatrizzazione: La luce a LED rossi ha proprietà antinfiammatorie, aiutando a ridurre l’infiammazione e a accelerare la guarigione dei tessuti, utile anche per affrontare eventuali irritazioni della pelle.
  • Riduzione delle Macchie Cutanee: Può contribuire a diminuire le macchie cutanee e l’iperpigmentazione, contribuendo a uniformare il tono della pelle.
  • Trattamento delle Cicatrici: La terapia con luce rossa può essere efficace nel migliorare l’aspetto delle cicatrici, sia da acne che da altre cause.
  • Benessere Generale e Energia: L’esposizione alla luce rossa può anche migliorare il benessere generale e aumentare i livelli di energia.

L’uso della terapia con luce rossa può essere effettuato attraverso appositi dispositivi a LED o lampade progettate per questo scopo. Si consiglia di seguire le indicazioni del produttore e, se necessario, consultare un dermatologo o un esperto in anti-aging prima di utilizzare questa tecnica.

Ricorda che il biohacking, inclusa la terapia con luce rossa, deve essere effettuato in modo responsabile, con consapevolezza dei propri obiettivi e in consultazione con professionisti della salute qualificati.

#7 Blue Blockers

La Luce Spazzatura ( si intende la luce blu proveniente da smartphone, laptop e screen del tablet) è deleteria per il sonno dato che interrompe la produzione di Melatonina.

Gli occhiali a luce blu, conosciuti come “blue blockers,” sono un gadget nel campo del biohacking che mira a mitigare gli effetti negativi dell’esposizione alla luce blu, particolarmente proveniente dai dispositivi digitali come computer, smartphone e televisori.

Questi occhiali contengono speciali lenti in grado di filtrare o bloccare la luce blu a lunghezza d’onda corta, che può influire sul ritmo circadiano e disturbare il sonno se esposta prima di andare a letto. Il biohacking mira a ottimizzare il ciclo sonno-veglia e migliorare la qualità del sonno, quindi l’uso degli occhiali a luce blu è considerato una strategia utile.

Indossare gli occhiali a luce blu durante le ore serali può contribuire a ridurre l’affaticamento degli occhi e a promuovere un sonno migliore. Questo gadget è sempre più popolare tra coloro che cercano di migliorare la qualità del sonno e ottimizzare le loro performance quotidiane attraverso il controllo dell’esposizione alla luce. Tuttavia, è essenziale utilizzare tali dispositivi in modo appropriato e valutare l’efficacia in base alle proprie esigenze individuali.

Scopri di più sui Blue Blockers

Clicca QUI sotto

#8 Digiuno Intermittente

Il digiuno intermittente è una tecnica di biohacking che si concentra sull’organizzazione dei momenti in cui si mangia e si digiuna durante il giorno. Questo approccio implica un ciclo regolare tra periodi di digiuno e finestre di tempo in cui è consentito mangiare.

L’obiettivo del digiuno intermittente come pratica di biohacking è quello di ottimizzare la salute e migliorare diversi aspetti della vita quotidiana, tra cui:

  • Gestione del peso: Il digiuno intermittente può aiutare a controllare il peso corporeo, favorendo la perdita di grasso e la conservazione della massa muscolare.
  • Salute metabolica: Può contribuire a migliorare la sensibilità all’insulina e a regolare i livelli di zucchero nel sangue.
  • Longevità: Alcune ricerche suggeriscono che il digiuno intermittente può avere effetti positivi sulla longevità e sull’invecchiamento.
  • Cognizione e funzione cerebrale: Ci sono indicazioni che il digiuno intermittente possa migliorare la funzione cerebrale, inclusa la concentrazione e la chiarezza mentale.
  • Rigenerazione cellulare e riparazione: Durante il digiuno, il corpo può attivare processi di riparazione cellulare e di riciclaggio, noti come autofagia.

Il digiuno intermittente prevede diversi approcci, tra cui il digiuno 16/8 (16 ore di digiuno, 8 ore di alimentazione), il digiuno a giorni alterni (giorni di digiuno alternati a giorni di alimentazione normale) e il digiuno a giorni 5:2 (cinque giorni di alimentazione normale, due giorni di restrizione calorica severa). È fondamentale scegliere un approccio che si adatti al proprio stile di vita e consultare un professionista della salute prima di iniziare qualsiasi regime di digiuno intermittente.

Scopri di più sul Digiuno Intermittente

Clicca QUI sotto

#9 Nootropi

Consumare Cannella quotidianamente migliora le funzioni cognitive, tra cui la memoria. Questa spezia aumenta la plasticità neuronale e rallenta il deterioramento cognitivo, combattendo lo stress ossidativo. Generalmente viene lasciato infondere una punta di cucchiaino di cannella in una french press, insieme a del caffè. In questo modo otterrete un caffè all’aroma di cannella, ottimo al palato e per la mente.

Oppure prova i Nootropi, ovvero sostanze capaci di migliorare le prestazioni cognitive. I Nootropi sono integratori naturali o farmaci che servono a migliorare le prestazioni mentali.

Un esempio è la combinazione di L-Teanina e Caffeina. Queste due molecole insieme migliorano la concentrazione e il focus in maniera sinergica, in quanto L-Teanina contrasta gli effetti negativi della Caffeina.

Vuoi saperne di più sui Nootropi?

Clicca Qui sotto

Biohacking Corso

Il programma online Biohacking Facile in 60 giorni creato da Stefano Santori costituisce un’opportunità unica per acquisire competenze su come migliorare il proprio benessere e la salute attraverso tecniche scientifiche e naturali.

Questo corso completo e dettagliato ti consentirà di apprendere tecniche di meditazione, respirazione, modelli alimentari, attività fisica e integratori naturali per aumentare la tua energia, potenzialità mentale, perdere peso e ridurre i livelli di stress.

Grazie alla semplicità del percorso e alla natura delle lezioni, è possibile ottenere risultati tangibili in soli due mesi. Se stai cercando un modo efficace per migliorare la tua qualità di vita e la salute, il programma Biohacking Facile in 60 giorni è ciò di cui hai bisogno.

Biohacking Facile in 60 giorni

Corso online di Biohacking Facile in 60 giorni.

Acquista uno tra i migliori corsi online su Biohacking. Scopri l’unico protocollo italiano realizzato con l’aiuto di un ricercatore universitario e di un nutrizionista che permette a chiunque di “hackerare” il sistema operativo umano in 60 giorni (o meno).



Autore: Stefano Santori

Lingua: italiano

Libri Biohacking

I libri sul biohacking sono molti. Vogliamo mettere in evidenza Biohackers italiani:

  • Fabio Piccini è un medico italiano che si occupa di divulgazione scientifica in ambito medico e farmaceutico. È noto per aver fondato e gestire la piattaforma informativa “Medicinalive”, dove pubblica articoli e video sulla salute e sulla prevenzione delle malattie. Inoltre, collabora con diverse testate giornalistiche e ha pubblicato diversi libri di divulgazione medica.
  • Nicola Triglione è un medico cardiologo esperto di biohacking e longevità si è specializzato presso l’Ospedale Niguarda di Milano e ha trascorso un periodo di formazione a Seattle (USA), dove ha imparato ad utilizzare l’attività fisica come terapia non farmacologica per star bene. Ha esperienza sul campo dal Pronto Soccorso ai circuiti di Formula 1, passando per il suo studio a Milano.
MIGLIORE
  • TECNICHE DI BIOHACKING: Come ottimizzare il metabolismo per incrementare salute e longevità


    Autore: Fabio Piccini

    Data pubblicazione: 2019

    Lingua: Italiano


    Consigliato per chiunque voglia riprendersi in mano la propria vita, migliorando le proprie performance e soprattutto la salute, fisica e mentale.

  • Stanco di sentirti stanco? Il metodo per ritrovare l'energia fisica e mentale attraverso il biohacking


    Autore: Nicola Triglione

    Lingua: Italiano

  • La via del Biohacker: Scopri in che modo le troppopatie della vita e del progresso stanno indebolendo la tua vitalità e come tornare a dare il massimo.


    Autore: Stefano Santori

    Lingua: italiano

MIGLIORE
4.9

TECNICHE DI BIOHACKING: Come ottimizzare il metabolismo per incrementare salute e longevità


Autore: Fabio Piccini

Data pubblicazione: 2019

Lingua: Italiano


Consigliato per chiunque voglia riprendersi in mano la propria vita, migliorando le proprie performance e soprattutto la salute, fisica e mentale.

4.7

Stanco di sentirti stanco? Il metodo per ritrovare l'energia fisica e mentale attraverso il biohacking


Autore: Nicola Triglione

Lingua: Italiano

4.7

La via del Biohacker: Scopri in che modo le troppopatie della vita e del progresso stanno indebolendo la tua vitalità e come tornare a dare il massimo.


Autore: Stefano Santori

Lingua: italiano

Biohacking Tecniche PDF

Se desideri scoprire tre potenti tecniche di biohacking per potenziare la tua mente e il tuo corpo, lascia la tua email qui sotto. Ti invieremo un esclusivo PDF gratuito con informazioni dettagliate su queste tecniche che possono migliorare la tua memoria, concentrazione e benessere generale. Sfrutta al massimo il tuo potenziale con il biohacking: inserisci la tua email e inizia il tuo viaggio verso una vita più intelligente e performante.

Clicca il pulsante qui sotto per ricevere alcune Tecniche di Biohacking in PDF. Metti in pratica subito le tecniche che ti riveliamo e inizia ad essere la migliore versione di te stesso.

Lascia la email