• Categoria dell'articolo:Dimagrire

Protocollo : Dimagrimento

Perdere peso o dimagrire di qualche chilo si rivela spesso una missione impossibile. Non deve diventare un’ossessione, ma un piccolo viaggio della vostra vita.

Con questo voglio dire che non dovete affidarvi a diete o programmi che in una o due settimane vi promettono chissà quali traguardi, poiché migliorare la ricomposizione corporea necessita tempo, minimo un mese.

Inoltre uno degli aspetti fondamentali e la capacità di perdurare nel tempo di questa nuova ricomposizione, cosa che si ottiene solo se si assumono determinate abitudini e si fanno nostre.

Qui di seguito elenco proprio queste abitudini in ordine di importanza, che se messe in pratica tutte insieme possono darvi grandi soddisfazioni.

protocollo dimagrimento

Esercizio fisico

L’esercizio fisico è alla base della ricomposizione corporea, non tanto per le calorie perse durante gli esercizi, ma per tutti gli effetti secondari. Prendete l’abitudine di allenarsi minimo 3 volte a settimana, sarà fondamentale per:

  • Riequilibrio ormonale
  • Aumentare sensibilità insulina
  • Migliorare parametri salute (pressione sanguigna, trigliceridi nel sangue ecc.)

Dopo ogni allenamento infatti noi abbiamo una sensibilità insulinica elevata, ciò comporta una predisposizione dei muscoli a captare glucosio, rubandolo al tessuto adiposo.

Mangiate Carboidrati dopo l’allenamento

Quindi mangiando carboidrati dopo ogni allenamento, oltre che a recuperare energie, indirizziamo lo zucchero (derivato dai carboidrati) ai muscoli e non al grasso. In questo modo evitiamo di prendere peso, ed anzi inizieremo a perdere quello in eccesso.

Microbiota intestinale

Voi vi starete chiedendo perchè il microbiota intestinale mi dovrebbe far perdere peso ?

Semplice i batteri intestinali sono direttamente correlati al nostro peso.

In base alla natura e al tipo di questi batteri noi saremo più propensi ad ingrassare o a dimagrire. Vi faccio un esempio lampante. In uno studio sono stati inseriti i batteri intestinali di un uomo obeso in un topo normale.

La conseguenza è stata che il topo è ingrassato, nonostante mangiasse le stesse quantità che mangiava prima. Quindi trattiamo bene i nostri piccoli amici e nutriamoli a dovere, non con alimenti raffinati, altrimenti saremo propensi ad ingrassare. Fabio Piccini in un suo libro: “Microbioma intestino e salute”, ha descritto molto bene l’importanza del microbiota intestinale.

Se vuoi imparare a migliorare la diversità della Flora Batterica Intestinale ti consigliamo di leggere questo articolo:

Protocollo: Migliora Microbiota Intestinale

Digiuno intermittente

Il digiuno intermittente non significa altro che alternare periodi di digiuno con quelli in cui ci si alimenta, in maniera controllata. Questa pratica ha diversi metodi di applicazione, poiché è possibile digiunare in maniera controllata ore e giorni. Se volete intraprendere questo percorso scegliete quello che più si adatta alla vostra giornata e quello che vi permetta di rimanere lucido e concentrato, minimizzando gli effetti negativi. Si consiglia sempre di iniziare con il metodo meno invasivo e più diffuso, ovvero il 16/8. Il digiuno intermittente aiuta a perdere peso in eccesso poiché aiuta a gestire i crampi di fame e la fame nervosa, migliora parametri salute e favorisce la chetosi. Uno degli aspetti più importanti lo si ha se abbiniamo il digiuno intermittente al caffè, in questo modo, specialmente la mattina, acceleriamo il metabolismo e riusciamo a rimanere vigili e senza fame fino all’ora di pranzo, riducendo anche le calorie ingerite.

Per saperne di più su questa pratica vi cosiglio di leggere l’articolo:

Digiuno intermittente.

Dieta Bulletproof

La Dieta Bulletproof è consigliata per perdere peso, in quanto è una chetogenica ciclica, e come tale favorisce la ricomposizione corporea, poiché si bruciano grassi in eccesso. Molto importante in questa dieta è il timing dei carboidrati, che viene spostato dopo gli allenamenti (momenti in cui abbiamo una sensibilità insulinica maggiore) o la sera, per favorire il sonno. In questa dieta è particolarmente importante il Brain Octane.

Ma cos’è il Brain Octane?

Il Brain Octane è un MCT, ma più potente, poiché composto interamente solo da C8 Acido Caprilico, quindi fornisce un boost energetico e favorisce la chetosi. Se non sapete bene da dove iniziare questa dieta, vi metto il link su Dieta Bulletproof esempio menù. Un ultimo consiglio per rimanere in chetosi riguarda gli spuntini di mezza mattinata o mezzo pomeriggio. L’ideale sarebbe non farli, ma se proprio avete fame e volete rimanere in chetosi, provate le Barrette chetogeniche.

per saperne di più sulla Dieta Bulletproof Clicca Qui sotto:

Dieta Bulletproof